Faq

1Perchè la fisioterapia?
Il fisioterapista è un professionista sanitario laureato, esperto nel trattamento di problematiche neuro-muscolo-scheletriche e delle disfunizioni di movimento ad esse correlate.
Il fisioterapista effettua una accurata valutazione, identifica le problematiche ed elabora in accordo con il paziente stesso un programma riabilitativo; avvalendosi di tecniche manuali, terapie strumentali ed esercizi terapeutici specifici.

L’obbiettivo della fisioterapia è promuovere il miglior recupero possibile e ridurre il dolore del paziente senza l’uso di farmaci.
2Mi serve la prescrizione del medico per per cominciare la fisioterapia?
No.

il profilo professionale del fisioterapista (DM 741/94) prevede l’autonomia professionale nello svolgimento nelle prestazioni di prevenzione, cura e riabilitazione.
3Cosa mi devo aspettare durante la prima seduta?
Durante la tua prima visita, il fisioterapista effettua una valutazione della durata di circa 60 minuti che comincia con una piccola intervista riguardante il tuo problema, la tua storia medica ed il tuo stile di vita. Poi vengono effettuate una serie di manovre, di test e di misure per individuare in maniera specifica le cause del tuo problema.
4Quanto durano le sedute e quante sedute farò?
Ogni seduta dura circa 30-40 minuti ed è composta da una fase di valutazione, una di trattamento ed una di rivalutazione.

Ogni trattamento è individuale e personalizzato e sarà il tuo fisioterapista insieme a te a pianificare il numero e la frequenza delle sedute per ottimizzare i risultati.
Mediamente una problematica alla schiena non cronica viene gestita in 3-6 sedute.
5Ho mal di schiena: devo fare una risonanza magnetica o dei raggi x prima di cominciare la fisioterapia?
No.

Tutte le linee guida internazionali e tutta la più recente produzione scientifica non raccomandano l’utilizzo di indagini diagnostiche come procedura di routine ma ne consigliano l’utilizzo solo in alcuni casi (circa il 5-10%) o se il trattamento fisioterapico non ha avuto effetti positivi.

J Athl Train. 2011 Jan-Feb;46(1):99-102. doi: 10.4085/1062-6050-46.1.99. Is immediate imaging important in managing low back pain? Andersen JC1.

Lancet. 2009 Feb 7;373(9662):463-72. doi: 10.1016/S0140-6736(09)60172-0. Imaging strategies for low-back pain: systematic review and meta-analysis. Chou R1, Fu R, Carrino JA, Deyo RA.
6La mia postura può essere fonte del mio problema?
Al momento attuale la ricerca scientifica non è stata in grado di provare la correlazione tra tipologie di postura e l'eventuale sviluppo di dolori, anzi molti fattori tendono ad escludere la questione come:

-Siamo tutti degli “asimmetrici funzionali” in quanto o mancini o destrorsi...come possiamo pretendere che il corpo si trovi in una sorta di simmetria scheletrica se lo usiamo in maniera asimmetrica di default?

- L'attività motoria ad alti ritmi fin dalla giovane età, può modificare l'orientamento delle strutture ossee come adattamento funzionale a quella specifica attività...siamo più performanti ma maggiormente asimmetrici.

-Se esistessero delle patologie correlabili a determinate posture potremmo prevedere l'insorgere delle stesse unicamente da un'osservazione posturale e quindi prevenirle...purtroppo il mal di schiena è ancora oggi una delle principali condizioni di dolore muscolo-scheletrico che creano maggior assenze da lavoro (e perciò un elevato costo di gestione), se esistesse la correlazione postura-patologia si sarebbe già risolto il problema.
7Byte e/o plantari possono aiutarmi?
Non esiste al momento nessuna correlazione di efficacia dimostrata, tra l'utilizzo di questi dispositivi e le eventuali patologie di applicazione.
In alcuni casi sono riscontrabili miglioramenti, tuttavia per le conoscenze scientifiche del momento, sono imputabili alla stimolazione di particolari meccanismi inibitori del dolore come il placebo.
8Ho un'ernia, dovrò per forza operarmi?
No.

Contrariamente a quel che si può credere, è rara l'operazione delle ernie discali.
L'operazione è consigliata solo in presenza di particolari sintomi di sofferenza neurologica riscontrabili durante la valutazione da parte di un professionista sanitario (medico o fisioterapista).

La fisioterapia si è rivelata come un'efficace intervento nella gestione dei dolori derivanti da discopatie cervicali e lombari.

Chiamaci subito per un appuntamento!
348 4081254
346 2107575